La mancata convocazione dell’assemblea condominiale per deliberare l’adesione al procedimento di mediazione rileva sotto il profilo della responsabilità professionale dell’amministratore di condominio ma in nessun caso permette di applicare a carico del condominio stesso la sanzione pecuniaria prevista
dall’art. 8, co.4-bis del D.lgs 28/2010 né di desumere argomenti di prova in un eventuale successivo giudizio e ciò perché tali conseguenze sfavorevoli presuppongono che la mancata partecipazione senza giustificato motivo sia imputabile al soggetto che le subisce. E ciò non è in questo caso.

Leggi Sentenza