E’ precluso al giudice di appello rilevare l’improcedibilità della domanda qualora né il convenuto, in sede di prima udienza, abbia sollevato tempestiva eccezione, né il giudice di primo grado abbia proceduto al relativo rilievo d’ufficio. Nel caso di specie sono mancati nella prima udienza di primo grado sia l’eccezione del convenuto che il rilievo d’ufficio del giudice. Quello che il giudice d’appello può fare è soltanto disporre il rinvio delle parti in mediazione che in questo caso diventa condizione di procedibilità.
Leggi Sentenza