Mediazione

La mediazione civile è uno strumento di risoluzione stragiudiziale delle controversie civili e commerciali
aventi ad oggetto diritti disponibili. E’ disciplinata dal decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28 che ne prevede, per talune materie, l’obbligatorietà, nel senso che, nei casi espressamente previsti dalla legge (condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria, da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari), prima di adire le vie giudiziarie, le parti sono tenute, a pena di improcedibilità della domanda giudiziale, ad esperire la mediazione presso un Organismo pubblico o privato, al fine di giungere a un accordo. La mediazione, nata con lo scopo di ridurre l’esorbitante carico di contenzioso pendente presso i tribunali, offre a cittadini, imprese, enti pubblici e privati, uno strumento in grado di risolvere le controversie in modo celere (il procedimento di mediazione non può durare più di tre mesi), efficace (l’accordo che si raggiunge ha efficacia immediatamente esecutiva) ed economico (la mediazione ha costi di gran lunga inferiori rispetto a quelli previsti se la controversia seguisse le vie giudiziali).

La mediazione può essere attivata su istanza volontaria di parte (per le materie nelle quali la stessa non è obbligatoria), su obbligo della legge, su ordine del giudice o per clausola contrattuale.
Il Mediatore non è un giudice né un arbitro, pertanto non può decidere la controversia. A lui spetta il compito di facilitare il raggiungimento di un accordo, guidando le parti alla scoperta dei reali interessi sottesi alla lite. Nel fare questo egli è terzo neutrale e conduce l’intero procedimento nel rispetto dei principi di riservatezza, imparzialità, indipendenza e, appunto, neutralità.

La mediazione si svolge alla presenza delle parti in lite, assistite dai loro avvocati. Perché essa vada a buon fine è fondamentale che le parti siano correttamente informate e consapevoli di essere i reali artefici dell’accordo che non si basa solo su diritti od obblighi, adattandosi facilmente alle effettive esigenze economiche e commerciali delle parti che potranno anche trovare un accordo su basi innovative, discostandosi dalle posizioni originarie.

Per effetto del decreto-legge del 24 aprile 2017, n. 50, la mediazione obbligatoria è diventata strutturale e stabile nel nostro ordinamento giuridico in quanto l’art. 11-ter del decreto legge (introdotto in sede di conversione) ha eliminato il carattere temporaneo di durata dell’obbligatorietà (prima previsto in 4 anni).
Adr Pro.Gest.Italia crede nella funzione sociale della mediazione per la risoluzione delle controversie civili e commerciali e ne promuove e valorizza il ricorso attraverso convegni, seminari, corsi di formazione e  quanto altro possa contribuire ad una completa e corretta informazione sull’istituto, favorendone la diffusione e il radicamento nel tessuto sociale e culturale.

Nelle sedi dislocate su tutto il territorio nazionale Adr ProGest Italia è in grado di offrire un servizio di consulenza e mediazione delle controversie nelle materie previste dalla legge.
Nelle sedi suddette sono accreditati mediatori specializzati nelle diverse branche del diritto e formatori abilitati, entrambi aggiornati secondo quanto disposto in merito dalla legge, forti di una consolidata esperienza nelle tecniche di comunicazione e gestione delle controversie maturata nei rispettivi contesti di provenienza.

Riferimenti normativi

  • Decreto 8 marzo 2018, n. 37  Regolamento recante modifiche al decreto 10 marzo 2014, n. 55, concernente la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense, ai sensi dell’art. 13, comma 6, della legge 31 dicembre 2012, n. 247
  • Risoluzione del Parlamento europeo 12 settembre 2017 sull’attuazione della direttiva 2008/52/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 maggio 2008, relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale”
  • Decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 art.11ter convertito con modifiche nella legge 21 giugno 2017, n. 96 Recante disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo. Art. 11-ter Mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali. Stabilizza nell’ordinamento giuridico la mediazione obbligatoria che, prima del decreto legge, aveva invece natura transitoria e sperimentale.
  • Decreto 4 agosto 2014 n. 139 Recante modifica al decreto del ministero della giustizia 18 ottobre 2010, n. 180, sulla determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché sull’approvazione delle indennità spettanti agli organismi, ai sensi dell’art. 16 del decreto legislativo n. 28 del 2010.
  • Decreto-legge 21 giugno 2013 n. 69 (c.d. Decreto del fare) – convertito in Legge 9 agosto 2013, n. 98 – Recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia. Capo VIII – Misure in materia di mediazione civile e commerciale
  • Decreto 6 luglio 2011 n. 145 Recante modifiche al D.m. 10 ottobre 2010 n. 180 sulla determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché sull’approvazione delle indennità spettanti agli organismi, ai sensi dell’art. 16 del decreto legislativo n. 28 del 2010.
  • Decreto 18 ottobre 2010, n. 180 Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché l’approvazione delle indennità spettanti agli organismi, ai sensi dell’art.16 del decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28.
  • Decreto Legislativo 4 Marzo 2010, n. 28 Attuazione dell’articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n. 69 in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali.
  • Legge delega 18 giugno 2009, n. 69Articolo 60: Delega al Governo in materia di Mediazione e di conciliazione delle controversie civili e commerciali.
  • Direttiva 21 maggio 2008 n. 52 relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale
  • Libro verde 19 aprile 2002 Libro Verde della Commissione Europea relativo ai modi alternativi di risoluzione delle controversie in materia civile e commerciale presentato dalla CommissioneUE.