La Cassazione si esprime in tema di patrocinio a spese dello Stato escludendo la sua applicabilità alle spese per l’assistenza legale nel procedimento di mediazione obbligatoria in considerazione del fatto che, qualora il legislatore avesse voluto disciplinare l’istituto in riferimento alla mediazione, lo avrebbe fatto espressamente. Il D.lgs 28/2010 invece all’art. 17, co.5 bis, ne fa menzione unicamente per disporre che, nei casi di mediazione obbligatoria e delegata, all’Organismo non è dovuta alcuna indennità dalla parte che si trova nelle condizioni per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato. Nulla la norma dispone a proposito delle spese dell’assistenza legale precisando anzi che dal procedimento di mediazione non possono derivare oneri economici a carico dello Stato.

Leggi sentenza