Nello stipulare un contratto per esigenze della vita quotidiana il consumatore può anche apporre il numero della P.I. nell’apposito spazio del modulo contrattuale perché, ai fini dell’assunzione della veste di consumatore e quindi dell’applicabilità della disciplina di tutela del consumatore, l’elemento significativo è lo scopo con cui egli agisce, che deve essere volto a soddisfare esigenze della vita quotidiana, estranee all’attività imprenditoriale, commerciale o professionale.
Leggi Ordinanza