Giurisprudenza

Home|Giurisprudenza

Tribunale di Roma sentenza 16 luglio 2020

In un procedimento avente ad oggetto impugnazione di delibera assembleare il giudice, chiamato a esprimersi sul rispetto del termine di invio della convocazione in mediazione ai fini della decadenza, dispone che la spedizione dell’istanza di mediazione in data precedente quella di scadenza del termine previsto dall'art. 1137 c.c. è da ritenersi sufficiente a produrre l'effetto

2020-09-18T23:15:36+00:0016 Luglio , 2020|Giurisprudenza|

Divisione ereditaria: in caso di più eredi la coincidenza di alcuni interessi non vale a stabilire l’esistenza di un unico centro d’interesse

Trib. di: Padova - Sentenza del: 19-10-2017 - Giudice: Carmela Reale Il Tribunale di Padova, nel corpo della sentenza sotto riportata, ha affrontato la questione relativa al pagamento delle indennità di mediazione. In una controversia avente ad oggetto una divisione ereditaria, il Tribunale ha stabilito l’esistenza di diversi centri d’interesse – e quindi il pagamento di tante indennità di mediazione quante

2020-06-16T18:12:12+00:0016 Giugno , 2020|Giurisprudenza|

Corte di Cassazione ordinanza 16 giugno 2020 n. 11617

L’applicazione del regime fiscale agevolato di cui all’art. 17 D.lgs.28/2010 riguarda esclusivamente gli atti, documenti e provvedimenti del procedimento di mediazione e compresi nell’ambito dell’attività del mediatore, considerato anche che il trattamento tributario agevolato ha natura eccezionale ed è insuscettibile di interpretazione analogica. Sono quindi esenti da tassazione l’istanza di mediazione, i documenti allegati nel

2020-10-05T17:29:35+00:0016 Giugno , 2020|Giurisprudenza|

Corte di Cassazione sentenza 20 maggio 2020

9204 L’art.5,co.1bis,D.lgs 28/2010 indica, tra le materie soggette a mediazione obbligatoria, in modo specifico i “contratti bancari” e non genericamente la materia bancaria. Non ricade perciò nella mediazione come condizione di procedibilità la c.d. Legge assegni, in particolare l’art. 43, di cui tratta nello specifico il giudizio in sentenza. Leggi Sentenza

2020-07-27T11:32:46+00:0020 Maggio , 2020|Giurisprudenza|

Corte di Cassazione sentenza 28 aprile 2020 n. 8240

“In tema di controversie tra le società erogatrici dei servizi di telecomunicazioni e gli utenti, non è soggetto all’obbligo di esperire il previo tentativo di conciliazione, previsto dalla L. n. 249 del 1997, art. 1, comma 11, chi intenda richiedere un provvedimento monitorio, essendo il preventivo tentativo di conciliazione strutturalmente incompatibile con i procedimenti privi

2020-07-27T11:29:42+00:0028 Aprile , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Salerno sentenza 11 marzo 2020

Il giudice dichiara improcedibile l’opposizione a decreto ingiuntivo perché l’avvocato dell’opponente, presente in mediazione in rappresentanza della parte, non era munito di procura sostanziale validamente autenticata che gli attribuisse il potere di disporre della res controversa non rientrando nei poteri dell’avvocato l’autentica dell’atto di delega. Leggi sentenza

2020-07-27T11:32:16+00:0011 Marzo , 2020|Giurisprudenza|