Giurisprudenza

Home|Giurisprudenza

Tribunale di Roma ordinanza 11 marzo 2020

Affinché il tentativo di mediazione delegata si svolga effettivamente è necessario che già al primo incontro partecipino le parti personalmente, assistite dai loro avvocati e che si vada oltre il primo incontro informativo. La mancata partecipazione delle parti senza giustificato motivo può essere valutata dal giudice come argomento di prova nel merito della causa oltre

2020-07-27T11:30:49+00:0011 Marzo , 2020|Giurisprudenza|

Corte di Cassazione ordinanza 6 febbraio 2020

Costituisce mera irregolarità formale il mancato riferimento iscritto al termine di 15 giorni nel provvedimento del giudice di invio delle parti in mediazione, in quanto il riferimento ai 15 giorni è comunque riportato testualmente nell’art. 5 del D.lgs. 28/2010 e l’omessa indicazione nel provvedimento non è idonea a creare alcuna incertezza interpretativa. Allo stesso modo,

2020-02-06T10:59:00+00:006 Febbraio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Lecce sentenza 4 febbraio 2020

In una mediazione avente ad oggetto divisione ereditaria, ogni parte rappresenta un distinto e autonomo centro di interesse perciò tenuto a corrispondere l’indennità di mediazione, non valendo ad escludere tale obbligo il fatto che, da un punto di vista sostanziale, gli interessi delle parti coincidano. Leggi Sentenza

2020-04-24T16:32:34+00:004 Febbraio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Roma sentenza 20 gennaio 2020

La proposta del giudice ex art. 185bis c.p.c. deve essere rispettata e considerata con serietà e attenzione perché frutto di studio, impegno e fatica e va presa in esame con applicazione e diligenza. Le parti e i loro difensori hanno la responsabilità di valutarla attentamente, di discuterne nel merito e, confrontandosi, anche trasformarla e disarticolarne

2020-01-20T11:04:00+00:0020 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Verona ordinanza 16 gennaio 2020

Palese è la differenza tra la negoziazione assistita e la mediazione civile per quanto attiene il regime dei costi a carico delle parti in quanto, per la mediazione civile il Dm 180/2010 prevede forti riduzioni nei casi di mediazione come condizione di procedibilità della domanda e una spesa fissa di importo esiguo. Tali scelte si

2020-01-16T11:07:00+00:0016 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Salerno sentenza 15 gennaio 2020

La procura conferita al difensore per farsi rappresentare in un procedimento di mediazione obbligatoria deve avere natura sostanziale, nel senso che deve avere lo specifico oggetto della partecipazione alla mediazione e conferire altresì il potere di disporre dei diritti sostanziali che ne sono oggetto. Sul punto si è espressa la Cassazione con sentenza n. 8473

2020-04-24T16:33:54+00:0015 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Cosenza sentenza 13 gennaio 2020

Quando la mancata presenza in mediazione riguarda la parte attrice/istante che si fa rappresentare dal solo avvocato, la condizione di procedibilità di cui all’art. 5 D.lgs. 28/2010 non può considerarsi assolta. Data la funzione propria della mediazione, di rendere possibile nell’immediato un dialogo tra le parti, è fondamentale che agli incontri esse partecipino personalmente o,

2020-04-24T16:35:18+00:0013 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Corte d’Appello di Firenze 13 gennaio 2020

Il termine di 15 giorni disposto dal giudice per depositare l’istanza di mediazione è ordinatorio e non perentorio perché tale non è indicato dalla legge né la perentorietà si desume dallo scopo o dalla funzione esercitata dal termine (art. 152 c.p.c., così anche Corte d’appello di Milano 4 luglio 2019). Tale interpretazione è anche in

2020-01-13T11:17:00+00:0013 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Velletri sentenza 5 gennaio 2020

Nel caso di specie la parte chiamata in mediazione non si presenta, inducendo parte attrice a incardinare il procedimento e caricandola di spese che potevano essere evitate. Questo, oltre alla resistenza in giudizio di parte convenuta nonostante le evidenze emerse anche in sede di CTU, alla pretestuosità e strumentalità delle motivazioni addotte e all’assenza di

2020-04-25T22:48:53+00:005 Gennaio , 2020|Giurisprudenza|

Tribunale di Roma sentenza 19 dicembre 2019

La mancata partecipazione della parte alla mediazione delegata dopo aver rifiutato la proposta del giudice ex art. 185bis c.p.c., integra senza dubbio pretestuosità e colpa grave ai fini dell’applicazione della sanzione di cui all’art. 96 c.p.c. L’ammontare della somma deve essere rapportato: -  allo stato soggettivo del responsabile che in questo caso ha volontariamente scelto

2020-04-24T16:39:19+00:0019 Dicembre , 2019|Giurisprudenza|

Top Sliding Bar

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

Recent Tweets

Newsletter

Sign-up to get the latest news and update information. Don't worry, we won't send spam!